Sardegna | Mediterraneum.eu | Logo
Registrati
Conosci questo posto? Carica una foto o scrivi la tua opinione!
EFFETTUA IL LOGIN
x
COME FUNZIONA?
Registrati ed effettua il login
Potrai aggiungere le tue foto a questa pagina con un link diretto al tuo account Instagram (ovviamente solo se sei d'accordo)
Puoi anche lasciare la tua opinione e aggiungere contenuti per i prossimi visitatori!
Hai altre domande? Scrivi a info@mediterraneum.eu
x
REGISTRAZIONE UTENTI
Email :
Nickname :
Password:
Conferma password:
x
CARICA UNA FOTO PER:
Biru e’Concas
Scegli la foto

Titolo
Vuoi mostrare il tuo nickname?
Vuoi mostrare un link al tuo account instagram?
Nota: se vuoi modificare il tuo nickname e account instagram vai sul tuo Account
x
RECUPERO PASSWORD UTENTE
Inserisci l'email con cui sei registrato/a.


GENERAZIONE PASSWORD UTENTE
x
PUBBLICA LA TUA OPINIONE O MODIFICA I DATI PRESENTI
Se conosci questo posto, lasciaci la tua opinione o aiutaci a completare i dati presenti.
Nota: È una funzionalità in sviluppo, a breve arriverà la versione completa.
Testo
Vuoi mostrare il tuo nickname?
Vuoi mostrare un link al tuo account instagram?
Nota: se vuoi modificare il tuo nickname e account instagram vai sul tuo Account
Hai altre domande? Scrivi a info@mediterraneum.eu

Biru e’Concas

Indirizzo:
Lat 40.0110213 Lng 9.0306115
Telefono:
Sito Web:

Apri in Google Map
Il sito archeologico di Biru e’Concas, si estende su una area dominata da una collinetta, nel territorio del comune di Sorgono, in provincia di Nuoro. Dista circa 8.5 km dal centro del paese.
Geograficamente si trova al centro  dell’Isola, probabilmetne per casualità, ma secondo alcuni volutamente.

All'interno della'area si possono ammirare numerosissimi menhir, disposti in vari modi: singoli, in coppia, in triadi, in spettacolari allineamenti formati anche da 20 menhir. In totale si trovano circa duecento grossi massi scolpiti e levigati fino a ottenere una forma ogivale: i più antichi, proto-antropomorfi, risalenti al Neolitico recente (3500-2800 a.C.), quelli più lavorati e stilizzati, antropomorfi, da collocare nell’Eneolitico (2700-1700 a.C.). 

Il sito di Biru ‘e Concas, che significa ‘Sentiero delle teste’ ha suscitato grande curiosità e scatenato il dibattito anche per la sua posizione perfettamente al centro della Sardegna, su una collinetta di cinquecentometri in cui l’uomo trovò la possibilità di insediarsi, come testimoniano diversi resti nell’area circostante. Vicino al sito c’è una sorgente nascosta e intorno sono ancora visibili le tracce di capanne e forma di cerchio, probabilmente resti di un villaggio sorto a pochi metri da due nuraghi e da una tomba dei giganti della quale sono stati ritrovati i ruderi.

Dove alloggiare