Sardegna | Mediterraneum.eu | Logo

Home / Cosa visitare a porto-torres

Monte d'Accoddi

Monte d'Accoddi

Indirizzo: Ex SS 121 KM 222, 07100 Ottava, Sassari SS, Italia
Lat 40.7907117 Lng 8.4489191
Telefono:
Sito Web: http://musei.beniculturali.it/musei?mid=5777&nome=altare-prenuragico-di-monte-daccoddi

Apri in Google Map
Monte d'Accoddi
Credits: https://www.flickr.com/photos/larrywkoester/

La Ziqqurrat Sarda, Monte d'Accoddi.

Monte d'Accoddi, a volte scritto Akkoddi, è un importante sito archeologico, attribuito alla Cultura di Abealzu-Filigosa (2700-2400 a.C.), della Sardegna prenuragica.

Scoperto nel corso delle grandi campagne di scavo del secondo dopoguerra, per l’originalità della sua tipologia  è l’unico esempio di grande altare megalitico conosciuto in tutto il Mediterraneo occidentale e per la tecnica costruttiva che precorre l’architettura della successiva età nuragica, ha aperto un nuovo interessantissimo capitolo sulla storia e sulla cultura della Sardegna preistorica. 

La grandiosa costruzione, che si fa risalire all’età del Rame (2450-1850 c. a.C.), è costituita da un enorme cumulo di pietre e terra, di forma originariamente troncopiramidale a base trapezoidale analogamente alle
 «ziqqurat» mesopotamiche, sorretta da murature a secco di grandi blocchi non squadrati.

Sul lato sud una rampa sale alla sommità, a una decina di metri d’altezza, mentre la base misura 30 m per 38. Attorno alla mole dell’altare si trovano numerose fondamenta di capanne, delle tavole sacrificali e alcuni menhir abbattuti. 
Un gruppo di domus de janas (non facili da raggiungere) faceva parte del complesso. 

I materiali scavati nella zona - soprattutto ceramiche sono conservati nel Museo Nazionale di Sassari



Vuoi segnalarci qualcosa?
Contattaci

Dove alloggiare