Sardegna | Mediterraneum.eu | Logo
Registrati
Vuoi diventare guida della Sardegna? Carica una foto o scrivi la tua opinione!
EFFETTUA IL LOGIN
x
COME FUNZIONA?
Registrati ed effettua il login
Potrai aggiungere le tue foto a questa pagina con un link diretto al tuo account Instagram (ovviamente solo se sei d'accordo)
Puoi anche lasciare la tua opinione e aggiungere contenuti per i prossimi visitatori!
Hai altre domande? Scrivi a info@mediterraneum.eu
x
REGISTRAZIONE UTENTI
Email :
Nickname :
Password:
Conferma password:
x
CARICA UNA FOTO PER:
Sa domu de Orgia
Scegli la foto

Titolo
Vuoi mostrare il tuo nickname?
Vuoi mostrare un link al tuo account instagram?
Nota: se vuoi modificare il tuo nickname e account instagram vai sul tuo Account
x
RECUPERO PASSWORD UTENTE
Inserisci l'email con cui sei registrato/a.


GENERAZIONE PASSWORD UTENTE
x
PUBBLICA LA TUA OPINIONE O MODIFICA I DATI PRESENTI
Se conosci questo posto, lasciaci la tua opinione o aiutaci a completare i dati presenti.
Nota: È una funzionalità in sviluppo, a breve arriverà la versione completa.
Testo
Vuoi mostrare il tuo nickname?
Vuoi mostrare un link al tuo account instagram?
Nota: se vuoi modificare il tuo nickname e account instagram vai sul tuo Account
Hai altre domande? Scrivi a info@mediterraneum.eu

Sa domu de Orgia

Indirizzo:
Lat 39.7486625 Lng 9.3273122
Telefono:
Sito Web:

Apri in Google Map
A pochi km da Esterzili, nella Barbagia di Seulo incontriamo il più grande tempio a "megaron" nuragico finora conosciuto.

Il santuario fu edificato nel Bronzo recente, alla fine del XIII sec. a.C. e si sovrappose ad un villaggio nuragico preesistente che occupava la vasta insellatura del Monte Cuccureddì. Alcune capanne dell'abitato più antico furono inglobate nelle strutture murarie del recinto. 

Del recinto ad oggi si conserva solo un filare, mentre per arrivare al tempio si passa da un vestibolo tramite cui si accede a due ambienti con ancora tracce di un pavimento lavorato.

L'edificio del tempio  è costruito con blocchi di scisto sbozzati e disposti a filari orizzontali piuttosto regolari.
Ha forma rettangolare allungata m 22,50 x 7,79.

Durante gli scavi si rinvení un piccolo tesoro di età romana ad indicare l'utilizzo dell'area in epoche successive.
I ritrovamenti più antichi e imprtanti sono sonoo comunque una serie di bronzetti votivi rappresentanti scene di vita nuragica.

Per arrivare all'area archeologica, da Esterzili si si dirige al monte Santa Vittoria e si seguono le indicazioni per il complesso.




Opinioni

Sono stata in autunno in questo bellissimo tempio. Uno dei tanti bellissimi siti sardi. Una leggenda narra che questo luogo, sia abitato da creature fantastiche. Accanto a questo tempio si può visitate il bellissimo Monte Santa Vittoria. Non vi pentirete di fare un'escursione in questa bellissima zona!
Rilasciata da: Sarifuxxx
Instagram: Sarifuxxx

Dove alloggiare